La scuola di costruzione a Scuola3d

Siamo al primo dell’anno e un breve resoconto su quanto accade a Scuola3d, l’ambiente immersivo praticato da docenti, alunni e genitori, sembra quasi d’obbligo. Allo stato attuale, a parte i vari progetti, vedi ad esempio quello bellissimo di Blue City, la città blu, ecologica e dove il riciclaggio  è alla base di tutto, di Giuliana, ce n’è uno in particolare destinato ai docenti, piuttosto che agli alunni.  Si tratta di un progetto piuttosto seguito , il corso di Costruzione, una vera e propria scuola autogestita, dove gli insegnanti che ne hanno preso parte hanno usufruito, ma anche messo a disposizione le proprie competenze. Lo scopo era di imparare a  costruire oggetti dall’aspetto tridimensionale da importare nel mondo virtuale. Di fatto il “magazzino” di Scuola3d contiene già di per sé una grande quantità di oggetti, facilmente utilizzabili, ma a volte è necessario avere qualcosa di speciale: qualcosa di costruito dalle mani stesse dei bambini dall’inizio alla fine. Da qui la necessità di trovare programmi idonei, che potessero essere acquisiti nei loro comandi principali anche dai nostri alunni. Individuati subito, True Space e Google Sketchup, ma adesso anche Max3d sembra nel mirino …

La combinazione di più ambienti del web ha visto la necessità di riunire tutte le lezioni svolte e la grande quantità di risorse messe a disposizione, in particolare da Giuliana Finco e da Patrizia Bolzan in una zona ben precisa di Scuola3d, dove il simbolo è sicuramente quello della prima costruzione importata da Patrizia nel “mondo”, che possiamo ammirare in basso a sinistra dell’immagine sottostante: appunto la Scuola di Costruzione.  Adesso una ampio tendone a strisce bianche e rosse raccoglie tutto l’insieme e c’è forse una mezza idea di proseguire con le nuove proposte di Giuliana, alla ricerca di programmi sempre più aggiornati per le costruzioni in tre dimensioni.  Intorno al tendone, campeggiano le prime prove di inserimento di oggetti con una tecnica davvero unica, che prende gli oggetti costruiti fuori dall’ambiente  immersivo e li importa esattamente dove vogliamo. Vi terremo informati degli sviluppi!

Riferimenti utili:

  1. Il progetto ancora in fase di evoluzione
  2. Il moodle che raccoglie le lezioni e i videotutorial
  3. Il corso intero nella sua completezza presso il mondo di Scuola3d, “teleport costruzione”, da digitare nella chat testuale: raggiunrete il luogo che potete vedere nell’immagine e fare le prove di costruzione e d’importazione di oggetti esterni.
  4. Nel gruppo di Facebook di Scuola3d tutte le notizie più aggiornate.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *