Apertura agli utenti

Un mondo virtuale, un mondo come tu lo vuoi, per costruire le conoscenze…ma senza dipendere da nessun altro che te stesso! Un po’ come quando l’insegnante crea i testi che gli servono, sulla misura della propria classe. Nel mondo potranno entrare gli alunni con i pc della rete locale, eccezionalmente potrà essere aperto ad internet per qualche ingresso speciale o per mostrare ciò che è stato fatto. Questo è il significato delle prove che sto realizzando.

Finalmente oggi ho avuto tempo per provare la opensim Amiata, quella privata e solamente mia, per cimentarmi nella creazione di nuovi utenti e verificarne gli ingressi. Luca mi è stato vicino dandomi suggerimenti adeguati e in pratica facendomi in corso di aggiornamento veloce su vari concetti. Ecco i passi da me seguiti

  1. Ho dovuto rieseguire il programma di OpenSim scaricato a suo tempo (vedi articolo al rigurado), perché aveva perso i criteri impostati. Questo mi preoccupa un po’: se non apro la opensim per un po’, potrebbe verificarsi la scomparsa di quanto eventualmente già costruito?
  2. La procedura è semplice: si esegue il file opensim.exe, all’interno della cartella opensim/bin; si apre l’msDos e si procede in pratica cliccando ogni volta che la procedura di esecuzione si blocca, con “invio”; se non vi sono problemi che richiedono di chiudere l’msdos e di procedere di nuovo da capo, si giunge alla riga di comando che chiede il nome della regione. Ho scritto “Amiata” e  di nuovo “Invio”.
  3. A questo punto il programma mi chiede il mio  nome, cognome, pass ed e-mail. D0 tutti questi dati. Si procede con “Invio” fino a che il procedimento si ferma alla riga di comando “Region <Amiata> #” Questa in pratica è la Consolle da tenere sempre accesa, altrimenti la nostra opensim non funzionerà. Scrivendo “help” è possibile ottenere una serie di comandi possibili, fra i quali “create user” che consente di aggiungere nuovi utenti.
  4. Adesso devo reperire il mio ip in locale. Istruzioni più precise su come trovarlo rapidamente, le ho trovate qua http://ilmioip.isikom.it/#il_mio_ip_privato: in pratica col comando “ipconfig” dall’msDos. Procediamo dando ai nuovi utenti il login uri da inserire in Hippo o in Imprudence: sarà il nostro numero di ip in locale, seguito da :9000.
  5. Ho creato 3 utenti oltre al mio e ho messo alla prova gli altri accendendo tre altri pc disponibili in casa. Non ci credereste, ma FUNZIONA!
  6. Mi sono ritrovata nella famosa isola iniziale, con 4 avatar femminili. Mio marito che cedendo alle mie pressioni, è entrato nella piattaforma Amiata, si è subito lamentato del brutto avatar…Adesso dovrò capire come fare a sistemare avatar maschili e anche un sacco di altre cose…. Intanto so che funzionerà anche da scuola.

Ecco le immagini che ho raccolto rapidamente durante le prove dal mio pc e dagli altri

ps: mi annoto questo url http://www.dyndns.com/, Luca dice che mi servirà ad entrare e riuscire, ma non ho capito bene come 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *