Archive for agosto 2013

Il calendario degli eventi di Scuola3d

Il calendario è in lavorazione a cura della redazione! Presto sarà reso definitivo…intanto ci pasticcio sopra con qualche speciale collega: Giuliana, Patrizia ed Annie.

Rss, feed e Pipes

Da qualche giorno, sospeso momentaneamente il lavoro sperimentale nel registro on line della scuola,  negli spazi di tempo destinate a me stessa ho finalmente avuto modo di risolvere una questione aperta fra gli Rss, i Feed e Pipes. Avevo infatti un problema che rimandavo da diversi mesi: per la precisione da quando ho rifatto completamente il sito della mia scuola, www.ovannini.it: questo  raccoglie tutto il gruppo di piattaforme web da me realizzate negli anni passati per l’area collaborativa fra docenti e segreteria, il blog della scuola, il sito della biblioteca, il canale youtube…

Pipes di Yhaoo

Il nuovo sito è stato implementato grazia a Joomla: mi pareva la scelta perfetta, più professionale rispetto a WordPress, che ad esempio viene utilizzato dal gruppo dei docenti di Porte Aperte sul Web, capitanato dal grande Alberto Ardizzone e per la verità ci avevo anche provato, ma alla fine la scelta era ancora Joomla. Il lavoro era stato lungo e certosino: la scelta della versione giusta, aveva risentito della possibilità di aggiornarla automaticamente alle nuove versioni,  il caricamento della piattaforma la cosa più facile, mentre il template è stato influenzato della mia tipica indecisione: dopo molte prove alla fine avevo trovato uno stile semplicissimo e un  menù chiaro e ben visibile alla sinistra che  mi era sembrato ottimale, anche se alla fine è risultato un poco rigido, per via che è la versione gratuita e non quella commerciale.  A questo punto il sito vecchio accompagnato da tutte le altre piattaforme, era stato “combinato” insieme. Purtroppo il risultato sia pure forse piuttosto gradevole, non era del tutto confacente alle norme sull’accessibilità della legge Stanca e modifiche successive.  Altri difetti mi erano stati fortunatamente fatti notare dal mio gruppo Facebook preferito: quello di Tanti Insegnanti, che apprezzo e in cui mi ritrovo perfettamente.  Quei difetti, la mia spina nel fianco fino ad ora. Non avevo potuto metterci le mani prima…ma ora sto facendo due cose:

  1. Riformulare l’intero sito in un indirizzo ancora nascosto a tutti, secondo le indicazioni del grande Alberto, il quale ha accettato la mia richiesta di realizzare un gruppo ancora su Facebook dal titolo Siti scolastici. Mi rendo conto che sono proprio un’opportunista, ma ogni volta che avevo cercato da sola tutte le informazioni per realizzarlo secondo le indicazioni della comunità di Porte Aperte sul Web, mi ero trovata in difficoltà, soprattutto per il tempo a disposizione che ci voleva, anche se conosco WordPress abbastanza bene…Adesso che c’è il gruppo di aiuto, piano piano verrà fuori, almeno spero!
  2. Risistemare momentaneamente il sito come è, implementando alcune funzioni importanti: ad esempio le news di tutte le varie sue parti che dovevano secondo me comparire tutte insieme, in modo che i visitatori possano apprezzare subito e in sintesi i nuovi articoli pubblicati nell’area collaborativa, nel blog…decidendo magari, poi di leggerli per intero con un click. WordPress per questo ha i famosi widget, ma come fare con Joomla? Probabilmente da qualche parte ci sarà pure un modulo che abbia la stessa funzione, ma per il momento ho scelto un’altra strada: Pipes di Yahoo.
Il pannello di lavoro di Pipes

Il pannello di lavoro di Pipes

Avevo un “conto” in sospeso con Pipes, perché mi ero sempre riproposta di capirne il funzionamento, ma non avevo avuto modo di farlo.  Per lavorare con le famose “pipe” è necessario l’accounto di Yahoo: il mio era stato disattivato perché per molto tempo non lo avevo usato, per cui chi avesse ancora il mio contatto del mitico nicoletta_martini@yahoo.com, può sostituirlo con nicomarti0@yahoo.com, il nuovo. Mi sono limitata ad usare Pipes al minimo delle sue potenzialità, sempre per questioni di tempo: ho realizzato tante “pipe”, quante erano le piattaforme di cui volevo evidenziare gli ultimi post, in aggiornamento automatico. All’inizio ho cercato di capire perché il codice embed generato da Pipes non “entrava” in Joomla: l’editor di scrittura protegge l’html e aggiunge all’embed un comando fra parentesi quadre che non riuscivo ad eliminare. Allora ho chiesto al mio profilo di non usarlo…Quindi ho dovuto per questo reperire i dati relativi agli Rss o Feed, che sono necessari per  i Fetch Feed d’ingresso nelle “pipe”; per il momento non chiedetemi a cosa servano di preciso gli altri pulsanti del menù di Pipes… Anche la raccolta dei feed non è sempre semplice: mentre nel blog di WordPress e anche in Joomla le cose sembrano facili, a chi come me è autodidattata, non appare chiaro ad esempio come ricavare i feed dal sito collaborativo da me realizzato tanti anni fa con Xoops:  avevo attivati i rss nelle categorie dei vari articoli, ma ricavarli per ogni categoria (10 in tutto) mi creava dei problemi, perché sembrava che alla fine venissero fuori gli articoli di una sola categoria, anche se ciascuno ha indirizzi rss diversi. Misteri del web! Alla fine ho realizzato un’unica grande categoria (news) con tutte le altre presenti come sottocategorie, cosicché il feed delle sole news dovrebbe da ora in poi, catturare gli articoli di tutti i tipi, via via che vengono pubblicati in un settore o nell’altro. Per Youtube ho perso tempo perché adesso il canale vuole essere impostato diversamente e come ci sono “entrata” mi ha “riempito” di richieste: modifica il tuo nome, modifica la tua grafica, le tue impostazioni…ed essendo il canale della scuola non potevo certo tralasciare…per ora ho “tamponato” ma dovrò rivedere ogni parte anche di questo “luogo” della scuola, perché ad un certo punto non vedevo più neppure i video caricati di recente…

Sito scuola vannini-lazzaretti

In un secondo momento ho anche attivato il pulsante degli rss nel broswer, per facilitare la ricerca, perché un altro problema l’ho avuto per reperire i feed dal sito dei corsi online realizzato con Moodle, e infatti… non l’ho ancora recuperato; se qualcuno ha un’idea di come si fa, mi faccia sapere! Per ora ho attivato la funzione di raccolta – feed in Moodle, ma non il feed per il Moodle stesso: credo di aver capito che si possa attivare forse solo per il forum? Anche qui lascio le cose in sospeso, in attesa di ulteriori approfondimenti. Come potete capire, le cose non sono per niente semplici come appaiono…per ora potete vedere i risultati dei miei sforzi qui: News dal sito Vannini-Lazzaretti, scorrendo la pagina verso il basso,  ma suggerimenti e critiche costruttive sono ben accette.

Alla fine quindi, ho “abbandonato” dall’inserimento delle news anche qualcosa…ma tempo al tempo, magari ce la faccio!

Mi annoto questi due link, che potrebbero essere utili:

http://ninjaforge.com/extensions/ninja-rss-syndicator, che dovrebbe servire a mostrare feed di tutti gli articoli di Joomla, basterebbe essere capaci di settarlo nel modo giusto, ma  la versione non si adatta al giornalino online della scuola, realizzato con joomla 1.5…questo è per la versione 2.5, quella del sito

http://rssmix.com/ da sperimentare per fare più o meno la stessa cosa di Pipes, mescolando i feed un po’ come ho fatto in questa “pipa

In effetti questo è il risultato ma non embeddabile: http://rssmix.com/u/3798192/rss.xml

Il Registro on line di Scuoletoscane.it

Il sito di ScuoleToscane mette a disposizione vari servizi, fra i quali certamente il più importante è quello relativo al Registro on-line. In questo caldo agosto mi sono messa a vedere di cosa si tratta, e lo sto preparando un poco per volta, con l’aiuto di Salvatore Cammarasana al telefono, per il mio Istituto.
Il sito si presenta un po’ statico e all’apparenza non sembra attrarre molto eventuali “acquirenti”: del resto qui non si compra nulla e la politica del Copyleft consente un uso completamente gratuito di tutti i servizi alle scuole interessante.
Per inserire i dati occorre un po’ di attenzione: non essendo l’amministratrice totale del sito (come sono invece abituata), mi risulta un po’ difficile entrare nel “sistema”, e ho bisogno di chiedere a Salvatore le istruzioni per procedere. Alla fine è lui stesso ad inserire i dati di tutti gli 800 circa alunni dell’istituto, grazie alle estrapolazioni dal Sidi dell’applicata di segreteria, mentre preparo le classi, inserisco i docenti e assegno le materie ad ogni gruppo. Anche il logo non è male…per il layout decido uno stile semplicissimo col bianco predominante (rende i caratteri più leggibili del grigio standard). La formazione delle classi è un momento quasi emozionante… ma certo attendo con maggiore ansia le simulazioni della compilazione giornaliera del registro come docente: è la parte che maggiormente mi interessa, insieme agli scrutini e alla compilazione delle pagelle, che teoricamente dovrebbe essere possibile stampare direttamente dal Registro on-line.
Abbandonata quindi, definitivamente l’idea di adottare Nuvola, quale registro preferito da molti dei docenti che ho sentito per la sua semplicità, mentre quello fornito da Spaggiari aveva lo stesso difetto strutturale del mio comodo registro Tiche…
Alla fine, spinta da Salvatore che vuole qualcosa, in cambio delle sue pazienti istruzioni, mi decido a fare un video sull’uso di base del Registro on line della rete di Scuole Toscane! Non è un granché, ma forse può servire agli amministratori alle prime armi, anche solo per farsi un’idea di cosa li aspetta.